OSTIA, PISTA CICLABILE. ESPOSTO PER VIOLAZIONI PROROGA

pista ciclabileLa pista ciclabile sul lungomare di Ostia era stata prevista per la sola stagione balneare. Esposto alla Corte dei Conti, alla Procura di Roma, all’ANAC, al Ministero della Pubblica Amministrazione, alla Prefettura e al Comune di Roma.

 

Roma, 06 novembre 2020

OGGETTO: ESPOSTO – Proroga pista ciclabile lungomare di Ostia (RM): presunta violazione della Delibera di Giunta Municipio Roma X 9/26.05.2020, del Codice della Strada, del Codice Penale

Il sottoscritto dr.Ing. Andrea SCHIAVONE, presidente di LabUr  (www.labur.eu) , a tutela di un interesse diffuso, espone quanto segue, ad integrazione dei precedenti esposti già inoltrati.

IL FATTO

Il Piano Strategico Gestione Balneare 2020 è stato deliberato dalla Giunta del Municipio Roma X in data 26 maggio 2020 come misura per ridurre “il rischio di contagio dei bagnanti sulle spiagge libere di Roma Capitale” durante la Stagione Balneare 2020. Con Determinazione Dirigenziale n.1711 del 6 agosto 2020 il direttore del Municipio Roma X, Nicola DE BERNARDINI, ha istituito una pista ciclabile in via transitoria prevista per “l’attuazione del Piano Strategico Gestione Balneare 2020” fino al 15 ottobre 2020. Poiché la stagione balneare è terminata il 30 settembre 2020 e Nicola DE BERNARDINI con ulteriore Determinazione Dirigenziale n.2316 del 15 ottobre 2020 ha prorogato l’istituzione della pista ciclabile in via transitoria fino al 31 gennaio 2021 in maniera autonoma, senza alcuna estensione della Delibera di Giunta del Municipio Roma X n.9 del 26 maggio sopra citata o altro indirizzo politico,

SI SEGNALA

  1. violazione della Delibera di Giunta n.9 del 26 maggio 2020 emessa dal Municipio Roma X;
  2. violazione del Codice della Strada per presenza di pista ciclabile non autorizzata;
  3. violazione della c.d. fede pubblica documentale (cfr. artt. 476-493bis del codice penale) per formazione di un atto falso, avendo la Giunta del Municipio Roma X indicato l’istituzione di una pista ciclabile per la sola stagione balneare 2020

SI CHIEDE

la revoca della D.D. 2316 e degli atti conseguenti (p.es. disposizioni provvisorie della disciplina di traffico sul lungomare di Ostia) per assenza di motivazione (non esiste più “il rischio di contagio dei bagnanti sulle spiagge libere di Roma Capitale” durante la Stagione Balneare 2020) e la valutazione di un provvedimento disciplinare nei confronti del direttore del Municipio Roma X per aver esteso, senza alcun indirizzo politico/amministrativo, l’istituzione della pista ciclabile in via transitoria.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.