OSTIA, PISTA CICLABILE. LAVORI INIZIATI IL 4 AGOSTO MA AUTORIZZATI IL 5. NESSUNA PUBBLICAZIONE. ASSENZA DELLA REGOLARITÀ CONTABILE?

20200814_151519Esposto inviato alla Corte dei Conti, alla Procura di Roma, alla Guardia di Finanza, ai Carabinieri, al Ministero della Pubblica Amministrazione, all’ANAC e alla Prefettura di Roma. In conoscenza, a Roma Capitale: Gabinetto del Sindaco, Segretariato Generale, Assessorato Città in Movimento, Polizia Locale di Roma Capitale e Municipio
—–

ESPOSTO – Municipio Roma X. Verifica esecutività della d.d.1683/2020 che ha autorizzato i lavori della c.d. “pista ciclabile sperimentale” sul lungomare di Ostia

Il sottoscritto dr.Ing. Andrea SCHIAVONE, presidente LabUr (www.labur.eu) espone quanto pervenuto a sua conoscenza ad integrazione delle precedenti comunicazioni

I FATTI
Dal cartello lavori esposto nell’area di cantiere della c.d. “pista ciclabile sperimentale” sul lungomare di Ostia si evince che i lavori sono iniziati il 4 agosto 2020 ma autorizzati con determinazione dirigenziale 1683 del 5 agosto 2020 emessa dalla Direzione Tecnica del Municipio Roma X.
A distanza di 9 giorni il provvedimento non è stato reso pubblico in violazione del D.Lgs. n.33/2013 impedendo di fatto ogni impugnazione del provvedimento stesso davanti al tribunale amministrativo.

CONSIDERATO
che la mancata pubblicazione potrebbe risultare dalla non esecutività della determinazione stessa per assenza del visto di regolarità contabile e di attestazione di copertura finanziaria da parte di Maria Letizia SANTARELLI, che ricopre il ruolo di Direttore II – Direzione Gestione – Controllo di regolarità contabile atti dei Municipi,

SI CHIEDE
di verificare la regolarità della d.d. 1683/2020 e, in caso affermativo, di provvedere all’immedista pubblicazione di essa.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.